martedì 19 maggio 2009

The answer, my friend, is blowin'in the wind
Lo so, il programma non interessa quasi a nessuno. Però a me interessava capire se i paladini del nuovo avessero scritto qualcosa di nuovo nel documento che ogni cittadino può consultare (è affisso all'albo). Volevo sapere se intendono fare più piste ciclabili e quali, o la sede per le cooperative sociali. Oppure togliere i semafori all'incrocio dell'hotel Kennedy. E ancora per l'edificazione nelle contrade, e per gli impianti sportivi. Scriverlo, un programma, mi sembra un atto di rispetto per chi vota, un impegno serio anche per se stessi. Ma non ho trovato nulla, venti righe, in stile "ungaretti", per governare cinque anni una città. "Qualcosa s'inventeranno", mi ha detto uno del mestiere, "scrivendo niente tutto si può promettere". Oggi va così: vuoi sapere cosa farà il tuo sindaco per la città: "the answer, my friend, is blowin'in the wind".
p.s. tra poco qui accanto troverete anche il programma "ungarettiano". Leggere per credere

25 commenti:

  1. non vedo l'ora di leggerlo...

    RispondiElimina
  2. io ho visto i volantini di Pellizzari: 15 anni per non fare nulla? E la provincia la rotonda per Tezze quando la mette in cantiere? fra altri 15 anni?

    RispondiElimina
  3. Son curioso pure io
    Se possibile avere una segnalazione dell'avvenuta pubblicazione; anche una risposta al presente commento è sufficiente. Grazie.
    Marco

    RispondiElimina
  4. Colgo il post per chiedere una cosa:
    Premesso che sono appena rientrato dall'incontro pubblico della lista Gentilin avvenuto qui alle Tezze, vorrei, se possibile, ricevere un commento in merito all'ospedale futuro. Visto che sfortunatamente un confronto diretto non c'è stato (è possibile?) cerco di fare un raffronto in differita. Ho intuito che, forse su una televisione locale, sono state fatte delle affermazioni da Stefano Fracasso sul futuro ospedale. Non avendole sentite, ma avendo solo sentito i commenti di stasera, vorrei ora leggerle per fare un confronto. Oppure esiste un video che si può visionare?
    Saluti e grazie per l'attenzione.
    Marco (SE&O)

    RispondiElimina
  5. Uh dimenticato :-)
    Altra domanda: esiste un qualche archivio/pagina/dcumento o altro che faccia un riepilogo degli ultimi 20 anni di politica arzignanese? (Sempre per sentire l'altra campana, visto l'altra lista si propone di cambiare rispetto al passato)
    Saluti
    Marco
    PS: vivo a Tezze da una decina d'anni...perdonate la mia ignoranza.

    RispondiElimina
  6. ho letto il programma del Dott.Gentilin (ho fatto prestissimo), vedo che non ci sono idee chiare o mirate ma un bel minestrone di promesse evidentemente elettorali. Mi spaventa l'idea che possa pensare di governare una città come la nostra così densa di problematiche da apparire quasi una piccola metropoli con dieci righe buttate lì. Francamente mi aspettavo, visto le liste che lo sostengono qualosa di più incisivo e mirato... sembra un programma adatto a qualsiasi cittadina delle ns.dimensioni non certo ad Arzignano. Dove sono tutte le teste benpensanti che dice di avere?
    leda

    RispondiElimina
  7. Mi chiedo come si possa scrivere un programma del genere. Ad aver la quinta elementare già si percepisce dalla seconda riga un vago sapor di retorica, di frasi fatte, di luoghi comuni e di parole al vento. Spiace veder l'arte politica così mortificata.

    RispondiElimina
  8. mi sembra impossibile e preoccupante che ci si possa presentare con un programma in 18 righe con "alcuni punti" che sembrano slogan presi a caso.
    E' una presa in giro a noi cittadini di Arzignano.
    E gli altri punti? ed il dettaglio di ogni singolo argomento?
    Cosa si vuole dire con questi proclami e come potrebbero e dovrebbero essere sviluppati?
    Forse sono in cantiere, ma non pensavo che ci si potesse improvvisare sino a questo punto.

    RispondiElimina
  9. ho come l'idea che questa sarà una campagna elettorale molto atipica...
    comincio ad avere un po' di paura...
    hanno cambiato le regole del gioco...
    DOBBIAMO STARE MOLTO ATTENTI.

    RispondiElimina
  10. Dopo aver letto il programma (?) amministrativo (!) di Gentilin mi chiedo perchè anch'io non mi sono proposto come sindaco dato che ho un programma ancora più realistico e divertente:
    - far star meglio i miei concittadini di Arzignano ed aumentare la loro felicità non solo con il sorriso;
    - ridurre le tasse, le malattie, i prezzi, lo stress stradale; bloccare la costruzione di loculi cimiteriali attraverso un programma pianificato di riduzione dei decessi;
    - costruire un nuovo ospedale dove tutti possano inesorabilmente uscire da sani più di quanto sono entrati;
    - aumentare le ore delle trasmissioni televisive e organizzare un reality: i felici del Segan;
    Altro potrei aggiungere., ma ho finito lo spazio. Oh no?
    - Ecco aumenterei anche lo spazio : + spazio per tutti!!
    Ciao.

    RispondiElimina
  11. caro stefano,
    ha visto il depliant della Lista di Gianfranco Signorin,
    e devo ammettere che non mi è piaciuto per niente....
    business, manager, computer, scrivanie.....
    ma siamo affaristi o politici cittadini?
    Licenziate il fotografo, vi prego!
    Ti prego di inoltare al più presto le mie lamentele a Gianfrianco, in maniera che possa porre al più presto rimedio.

    RispondiElimina
  12. ... magari bastava approfondire...

    http://www.andreapellizzari.it/?p=1534

    Un sorriso a tutti voi. :-)

    RispondiElimina
  13. è un po' strana l'idea dello scavare nel nulla... anche se potresti rischiare di scoprire l'antimateria!

    RispondiElimina
  14. carissimo andrea pellizzari...No!
    Non bastava approfondire. Il post di Stefano è datato 19 Maggio..perchè ancora non c'erano i punti specifici! Tu hai risposto il 21...segno che li avete aggiunti dopo!Ma oggi è un altro giorno...siamo il 22 e oggi avete pubblicato finalmente il programma.

    Io sorrido sempre..anni e anni di cure dentistiche :D

    RispondiElimina
  15. il primo programma specifico, quello di tezze, è apparso la sera che giorgio gentilin ha presentato il programma a tezze. stefano ha avuto sfiga che ha scritto il post proprio quel giorno.
    i programmi noi li presentiamo prima alla gente interessata e poi li mettiamo su web.
    sorry, ritira i dadi, sei stato sfortunato.

    RispondiElimina
  16. scusate un attimo....
    ma volete capirlo o no che la nostra campagna elettorale non è stata fatta per voi....
    ma è stata studiata per parlare alla gente!

    A noi non importa un piffero di quello che fate... o non fate....

    Mi dispiace, ma avete perso un'altra occasione per dimostrare di esservi rinnovati...

    Il vostro modo di fare politica puzza di vecchio.....
    e non basta scrivere 2.0 per fare i techno-fighi.

    Contano le idee.... ma forse lo capirete il 9 giugno.

    Buon sorriso a tutti.

    RispondiElimina
  17. Peccato che i 120 in lista il 16 maggio il programma non lo avessero proprio visto perchè non c'era. Adesso un pò alla volta si può inventare, oppure copiare.....è vero la fantasia non manca!

    RispondiElimina
  18. Stefano, sei troppo polemico.
    e soprattutto, non siamo a scuola, dove puoi insegnare agli altri come devono fare....

    RispondiElimina
  19. Polemico? Con chi? Non ho niente da insegnare, registro semplicemente quel che ho visto. Non sarà che la lingua batte dove il dente duole?

    RispondiElimina
  20. "La nostra campagna non è stata fatta per voi"

    ...ti sbagli...dovrebbe essere fatta per tutti...io sono un cittadino che prima di tutto vuole conoscere i programmi di entrambi i candidati..

    "a noi non importa un piffero di quanto fate o non fate"

    difatti sei qui a scriverlo..si vede che non ti interessa...

    "non basta scrivere 2.0 per fare i fighi"

    no infatti...ti do ragione.
    Però non basta nemmeno dire wi-fi sulle piazze...

    :)

    quanto all'ultimo commento..

    dire la verità...non è insegnare..

    Ciao..

    Sempre con il sorriso :)

    RispondiElimina
  21. Giovanni Dal Dosso29 maggio 2009 09:01

    Anonimo, anonimi... proprio non riuscite ad uscire allo scoperto... ma quando parlate alla gente lo fate con un cappuccio in testa?

    A mio avviso chi vuole iniziare una discussione per lo meno si dovrebbe presentare, non dico qualificare non chiedo tanto, bastano nome e cognome...

    Cmq in riferimento al programma che non è stato presentato, penso non sia un problema sviscerarlo passo passo, ma non depositarlo mi pare una furbata, così tutto quello che è apparso, appare e apparirà sui vostri volentina che innondano la città, saranno alla fine solo fumose promesse elettorali... così non si dovrà render conto di quello non si farà...

    Stefano può non piacere, ma il coraggio Lui ce l'ha avuto e come lui anche Nieddu... di prendere degli impegni per iscritto piuttosto che fare promesse al vento...

    RispondiElimina
  22. Non so la procedura precisa al dettaglio, ma se non erro (SE&O) per aggirare il problema basta andare da un notaio, stampare/salvare in formato pdf le pagine dei siti che interessano e far mettere il "timbro" dal notaio. Cosi fra cinque anni (o il mese prossimo?!?) carta canta :-)
    Saluti
    Marco (SE&O)

    RispondiElimina
  23. Ma vi rendete conto di che razza di polemica inutile state fomentando....
    programmi, promesse, notai....
    proprio voi, che ormai sarà la terza volta che promette la piscina scoperta!

    NON PRENDIAMOCI PER IL C...O,
    per piacere.

    un po' di onestà intellettuale, non farebbe male.....

    o perlomeno, passate oltre.

    ps. bella la foto delle piscina scoperta!
    molto bella anche la foto della sala operatoria dell'ospedale!

    In che comune siete andati farle?

    RispondiElimina
  24. Voglio scrivere a favore degli anonimi.
    1. E' previsto dal Regolamento ed è la cosa più semplice da fare perchè ci riesco anch'io che non sono un esperto della comunicazione on line.
    2. Qui è come se si intervenisse in una piazza, piena di gente. Dove, anche se vedono la tua faccia, non sanno chi sei e quindi sei un anonimo. Eppure metterci la faccia è l'esatto contrario dell'anonimato.
    3. Importante è ciò che si dice, non chi lo dice. Anzi se uno dice una cosa intelligente in forma anonima è un segno di modestia; se dice una fesseria, anche se lo dice in forma anonima, rimane sempre una fesseria ed è meglio per tutti non sapere il nome di chi l'ha detta: è una forma di tolleranza civica e cristiana.
    4. Se togliessimo l'anonimato tanti delitti (o altre cattive cose) resterebbero sconosciute ed impunite. Ricordo (anche se non sono un leghista eppur riconosco i meriti della Serenissima) che c'era la buca delle 'denunzie secrete'. L'avevano messa i nostri Avi. Dite che oggi siamo migliorati? Non mi pare tanto: basta guardarci intorno.
    5. Io non so chi sia Marco SE&O: In verità non me ne frega niente come si chiami e chi sia. Basta che non dica fesserie, come qualche volta ha fatto (tipo una prima tiritera sull'anonimato).
    Per ora mi fermo. Statevi tutti bene e ciao da Pippo.

    RispondiElimina
  25. Per Anonimo 1: Informare non ritengo sia fare polemica. Ho solo dato un'indicazione che è valida per entrambi gli schieramenti. http://punto-informatico.it/2070061/PI/Commenti/ma-una-pagina-web-vale-giudizio.aspx
    E' un problema informare?

    Per Anonimo 2 alias Pippo: vorrei chiarire che il mio commento http://stefanofracasso.blogspot.com/2009/05/boris-e-rizzi-prezzo-politico-guando.html?showComment=1243229427602#c7077933961124059084 era UN INVITO a NON ESSERE anonimi, e non una imposizione. E' a Roma che vogliono fare una legge contro l'anonimato. La prossima volta sarebbe meglio lamentarsi sul blog dell'onorevole Carlucci, e non solo, che vuole IMPORRE leggi, tecnicamente inutili per la logica stessa di internet, contro l'anonimato e non chi CIVILMENTE INVITA a non essere anonimi. Ho scritto "sarebbe bello" e non "è vietato"

    1. Previsto dal regolamento non significa sia obbligatorio essere anonimi. Una libera scelta che accetto ma sconsiglio (ripeto sconsiglio non vieto!).
    2. Vedere la faccia non è assolutamente anonimo. Magari non tutti ti conoscono, ma si può chiedere/cercare ed informarsi. Qui invece se cerco Pippo in internet non trovo informazioni su di te o qualcuno che ti conosce. Mi spiace ma la metafora/esempio non regge.
    3. Sul fatto che sia l'idea più importante che la persona sono d'accordo. Ma chi è che può avallarsi il diritto/onere di dire che una affermazione/domanda altrui è una fesseria? Oppure tutto quello che non è conforme alle tue idee sono fesserie? Non mi sembra civile come soluzione.
    4. Io non sono per togliere l'anonimato. Come già detto sopra, sono i politici (destra e sinistra) a Roma che vogliono censurare internet. Ripeto che il mio era un invito!!!
    5. Un vero peccato che non te ne freghi niente del prossimo. Visto credo siamo nello stesso Comune personalmente ritengo sia interessante, utile e costruttivo sapere con chi bisogna convivere.

    Il fatto che tu non condivida le idee altrui lo posso capire; ma chi sei per dire che le mie affermazioni son fesserie?

    Saluti
    Marco (SE&O)

    RispondiElimina