venerdì 8 maggio 2009

Liste, candidati, programmi.....
Ultime ore per depositare quanto serve per affrontare le elezioni comunali.
A sostenere la mia candidatura ci saranno quattro liste civiche con ottanta candidati per il consiglio comunale. Li ho scelti con un un'unico criterio: amare Arzignano e la sua gente. Non ho chiesto cosa votano o che tessera hanno in tasca, se mai ce l'hanno. Ho chiesto loro se sentono la voglia e la passione per dare un'idea, una proposta, uno spunto per la città e il territorio in cui vivono.

Con loro ho scritto un progetto per Arzignano, attraverso cinque incontri cui hanno partecipato più di cento persone. L'ho chiamato "Cinque volte sicuri".
Tra poco li troverete qui, i nomi, le idee, i desideri e la passione di chi vuol bene ad Arzignano.

10 commenti:

  1. recuperare giovani a caso non è sintomo di sintonia con la realtà.
    E' solo una semplice quanto arguta mossa elettorale. Sbandierare l'apoliticità dei Vostri incontri è pura ipocrisia e latente opportunismo.

    Grazie per la lezione di vita.
    Federico.

    RispondiElimina
  2. è bello vedere che c'è ancora chi non ha perso il vizio di parlare, o scrivere, senza prima essersi informato sulla vera realtà dei fatti. vero è pure che se uno si mette a commentare i vecchi post allora non ha proprio capito la logica di un blog...
    Grazie Federico per farci apprezzare chi siamo!
    Davide, se non si era già capito.

    RispondiElimina
  3. Non "giovani a caso recuperati", parli senza sapere ed è sintomo di ignoranza. L'informazione è la prima arma per "combattere"...forse hai bisogno di più lezioni di vita ;-)

    RispondiElimina
  4. Che pena quelli che attaccano così la nostra lista, che compassione suscitano, forse invidiosi di non aver avuto per primi l'idea, o di esser riusciti a realizzarla. Non sarebbero probabilmente nemmeno riusciti a "recuperare" così tanti giovani, e così diversi e così complementari, disposti a metterci il proprio impegno, il proprio spirito d'iniziativa, soprattutto la propria faccia. Ad attacchi celati dietro nickname o addirittura dietro l'anonimato (vedi post sopra) noi rispondiamo con un nome e un cognome, quelli stampati nelle liste elettorali. Noi siamo il nuovo non il vecchio, noi siamo l'idea non l'ideologia, noi sosteniamo la persona non il politico, noi vogliamo il dialogo non la polemica.
    E se questa è una lezione di vita, beh, avete molto da imparare, o imparato molto poco.

    RispondiElimina
  5. Giovanni Dal Dosso12 maggio 2009 14:54

    Caro Federico, non sono stato recuperato a caso, ho scelto con molto entusiasmo di mettermi in discussione per sostenere Stefano Fracasso, perché voglio partecipare attivamente a costruire il mio futuro di cittadino Arzignanese e non capisco perché se si vuole immaginare l'Arzignano di domani, lo si debba per forza fare dando ad Arzignano un colore politico... non ci serve essere delle Lega o del PD o dell'UDC per volere una città migliore...

    ti invito a venire a trovarci per poter conoscerci meglio e magari ricrederti...

    Giovanni Dal Dosso - Città Futura 2.0

    RispondiElimina
  6. N"on ci serve essere della lega o del pd o dell'udc per volere una città migliore" sentilo..e i soldi per la campagna elettorale chi te li da? Fammi indovinare...il PD???
    Voi giovani siete solo carne da macello..usati..e illusi..non appena il vostro caro sindaco tornerà al potere vi volterà le spalle! Non serve prendere più voti per entrare a far parte del consiglio.
    In bocca al lupo per le elezioni.

    RispondiElimina
  7. Giovanni e Paolo volevo fare una precisazione ... io 5 anni fa ero in lista con Nostrarzignano per sostenere Stefano ma purtroppo in questi anni mi sono accorto che l'unica persona che lavorava per i giovani ad Arzignano è stato Andrea Pellizzari, l'unico vero movimento politico giovanile è stato creato dal PDL e di questo bisogna dargliene atto.
    Pertanto non c'è asolutamente invidia da parte loro ma solamente un giusto attacco politico da chi è da qualche anno che si sta formando e sta mettendo la propria faccia verso chi come voi fa una trovata elettorale fine a se stessa a qualche giorno dalla chiusura delle liste.

    RispondiElimina
  8. Innanzitutto scusata se scrivo come anonimo, sono un giovane di Arzignano che da poco ha il diritto ed il privilegio di votare, ciò che non capisco, mi informerò ma credo sia un dubbio esteso, è cosa succederebbe se quei giovani fossero eletti, avrebbero le capacità per ricoprire i ruoli che spetterebbero loro? Perdonate la mia ignoranza e l'uso forse impropio che faccio della mia "libertà"
    Saluti.

    RispondiElimina
  9. Non è certo l'età che rende capaci o meno di rappresentare degnamente la città nelle sue istituzioni. Conta la passione, la voglia di conoscere e dedicarsi. All'inizio con un pò d'umiltà e via via con più competenza.
    L'unico uso improprio della libertà che conosco è il non rispettarla, non mi sembra il tuo caso.

    RispondiElimina
  10. Uso improprio della libertà? A parte che almeno il nome potevi metterlo, non capisco cosa si intenda con "uso improprio". Intendevi il fatto di fare la domanda? Se informarsi e porsi domande è "uso improprio della libertà" ... "arrestatemi" :-P :-)

    Se ho capito correttamente, è una cosa preoccupante che ci siano persone che vedano l'informarsi "uso improprio della libertà".
    Il problema in Italia è la mancanza della libertà d'informazione. Basta andare su internet prendere le notizie delle agenzie (ansa, adnkronos, ecc) e poi vedere i telegiornali. Quante notizie vengono "censurate"? Quello è un problema di "uso improprio". Ultimamente mi sembra si stia arrivando addirittura al rigirare la frittata, al negare l'evidenza.

    Quindi Anonimo (ricorda di mettere almeno il nome in firma la prox volta :-P) a parte l'errore di battitura (uso impropio della lingua italiana ;-] ... scherzo capita anche a tutti di sbagliare una battitura), informati! poni domande! poni dubbi! e proponi idee! (so che non è italiano ma il ! mi piaceva più della , [-:)

    Saluti
    Marco (SE&O)

    RispondiElimina